Benvenuto nel nuovo sito de "L'Erma di Bretschneider". Per una migliore navigazione assicurati di utilizzare la versione aggiornata del tuo browser.
Per scaricare la versione aggiornata del browser preferito clicca uno dei seguenti link:
Hai bisogno di assistenza? Clicca qui
*no text defined* Academia.edu
CHECKOUT
Shopping Cart -
Subjects
Africa
Ancient Near East
Archaeology
Architecture
Art History
Decorative Arts
Egypt
Epigraphy
General Philology
Greek Philology
History
Iconography
Latin Philology
Law
Linguistic / Literature
Middle and far East / Africa / Islam
Mosaics
Mythology / Religion
Numismatics
Painting
Papyrology
Philosophy
Pottery
Restoration / Conservation
Sculpture
Topography / Excavations
Varie
Series and journals
Search  
Advanced search
Start search
Ius controversum e processo fra tarda repubblica ed età dei Severi. (Atti del Convegno, Firenze, 21-23 ottobre 2010). di - Marotta Valerio | Stolfi Emanuele - Fra Oriente e Occidente (FOEO) - N°
  Ius controversum e processo fra tarda repubblica ed età dei Severi. (Atti del Convegno, Firenze, 21-23 ottobre 2010).
Ius controversum e processo fra tarda repubblica ed età dei Severi. (Atti del Convegno, Firenze, 21-23 ottobre 2010).
Edited by Marotta Valerio e Stolfi Emanuele
Year: 2013
Edizione: L'ERMA di BRETSCHNEIDER
Series
ISBN: 978-88-913-0107-9
Pages: 416
Dimensione PDF: 2.21 MB

Digital Edition
 
Preview

Product code: DE012788


Price€ 152,00
Qty  
Buy digital version in PDF
Reccomand to a friend

How to buy Digital Edition books

Subjects: erma, firenze, napoli, roma, romano, storia,
Abstract Authors / Editors
La consapevolezza del ruolo centrale assunto dai giuristi nell' esperienza giuridica romana - in particolare riguardo alla disciplina delle relazioni fra privati - ha condotto, soprattutto negli ultimi decenni, a concentrare sempre più l' attenzione sui relativi stili di lavoro (con le tecniche di analisi casistica e di argomentazione che ne furono progressivamente affinate), sui rapporti fra la loro interpretatio e le previsioni legislative e (ancor più) magistratuali, sulle dinamiche attraverso le quali si svilupparono e si confrontarono per secoli le soluzioni che essi elaborarono affrontando un' innumerevole serie di casi: soluzioni tutte produttive di ius ma inevitabilmente non sempre dello stesso tenore.
Declinato il mito del classico' , che tanto aveva inciso sull' idea moderna di una fungibilità degli antichi prudentes (così come sulle raffigurazioni di un unico e metastorico regime di molti istituti, rispetto al quale ogni voce dissenziente doveva essere posta a tacere tramite ipotesi di interpolazione), è in questa prospettiva che è ancora in gran parte da scrivere una storia del diritto, anche privato, fra tarda repubblica ed età dei Severi.
Il libro curato da Valerio Marotta ed Emanuele Stolfi intende, raccogliendo i contributi di un importante convegno fiorentino del 2010, offrire un contributo in questa direzione, esaminando la controversialità fra le opinioni dei giuristi da diverse prospettive, sia cronologiche che tematiche: dai mutamenti intervenuti con la fine della res publica e l' apparizione di un potere imperiale che da subito ricercò un dialogo con la scienza giuridica, anche al fine di gestirne la massa crescente di dissensiones, alle implicazioni che possiamo cogliere nella prassi processuale (e in un' altra ars che vi era coinvolta, quale la retorica), nella disciplina di settori particolarmente fluidi e mutevoli (ad esempio quello delle negotiationes affidate a schiavi e filii familias), come pure nei generi letterari coltivati e nelle rappresentazioni del fenomeno fornite dagli stessi giuristi, o ancora nell' effettiva applicazione conosciuta entro le realtà provinciali. Ne è emerso un quadro variegato e composito, in grado di intercettare alcuni dei più significativi fenomeni che interessarono la vita del diritto nei secoli centrali della storia di Roma, così da tracciare le linee di fondo per ulteriori indagini che possano far luce su molteplici aspetti di una delle eredità più incisive che l' antichità abbia trasmesso alla cultura dell' Occidente.

Valerio Marotta (Napoli 1957) è professore ordinario presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell' Università di Pavia, ove insegna Storia del diritto romano e Lingua del diritto. È stato, come professeur invité, directeur d'études presso l'École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi. Ha diretto il Dipartimento di Diritto Romano, Storia e Filosofia del Diritto dell' Università di Pavia. Si è occupato prevalentemente di storia del pensiero giuridico e di attività normativa dei principes tra II e III secolo d.C., non trascurando, tuttavia, lo studio del diritto penale e del diritto pubblico romano d' età imperiale. Tra le sue pubblicazioni più recenti, Ulpiano e l' Impero, voll. I e II (2000/2004); La cittadinanza romana in età imperiale (secoli I-III d.C.). Una sintesi (2009); Das Bürgerrecht im rmischen Kaiserreich (2010); Diritto e giurisprudenza in Roma antica (con Cristina Giachi, 2012). È, così come Emanuele Stolfi, fra i coautori di Diritto privato romano. Un profilo storico (a cura di Aldo Schiavone, 2010).

Emanuele Stolfi (Firenze 1973) è professore ordinario presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell' Università di Siena, ove insegna Storia del diritto romano, Diritti greci e Fondamenti romanistici del diritto europeo, e dirige il Dottorato in Diritto europeo e transnazionale. Diritto di leggi e diritto giurisprudenziale negli ordinamenti giuridici occidentali. Si è occupato soprattutto di storia del pensiero giuridico romano, di dottrine contrattualistiche ed ermeneutica negoziale fra esperienza antica ed elaborazione medievale e moderna, e più di recente dell' archeologia di alcune grandi categorie del diritto (diritti soggettivi, legge e nómos, diritto naturale e ius gentium, persona, cittadinanza e guerra giusta' ). Tra le sue pubblicazioni, Profili diacronici di diritto romano (con Lelio Lantella, 2005), Introduzione allo studio dei diritti greci (2006), Il diritto, la genealogia, la storia. Itinerari (2010), Quando la Legge non è solo legge (2012).
Back
Copyright ® 2007-2016 L'Erma di Bretschneider, All rights reserved
L'Erma di Bretschneider Spa - Via Cassiodoro, 11 - P.O.Box 6192 - 00193 ROMA (IT)-P.IVA 00980691000
Tel. +39.06.68.74.127 - Fax+39.06.68.74.129
Log in restricted area
e-Mail
Password
Log in
 
 
L'Erma award for Archeology 2016
 
L'Erma award for Art History 2016
 
 
 
 
Info
Where we are
Editorial Guidelines
Publish With Us
Customer Service
Contact Us
Sale Conditions
Site Map
Account
Profile
Order history
Newsletter
L'Erma Awards
L'Erma award for Archeology 2016
L'Erma award for Art History 2016