Benvenuto nel nuovo sito de "L'Erma di Bretschneider". Per una migliore navigazione assicurati di utilizzare la versione aggiornata del tuo browser.
Per scaricare la versione aggiornata del browser preferito clicca uno dei seguenti link:
Hai bisogno di assistenza? Clicca qui

Notice: Undefined offset: 1696 in C:\SitoErma\Moduli\modLang.php on line 162
*no text defined* Academia.edu
CHECKOUT
Shopping Cart -
Subjects
Africa
Ancient Near East
Archaeology
Architecture
Art History
Decorative Arts
Egypt
Epigraphy
General Philology
Greek Philology
History
Iconography
Latin Philology
Law
Linguistic / Literature
Middle and far East / Africa / Islam
Mosaics
Mythology / Religion
Numismatics
Painting
Papyrology
Philosophy
Pottery
Restoration / Conservation
Sculpture
Topography / Excavations
Varie
Series and journals
Search  
Advanced search
Start search
La basilica ‘a deambulatorio’ della via Ardeatina (Basilica Marci) a Roma di - Vincenzo Fiocchi Nicolai | Lucrezia Spera - Bibliotheca Archaeologica (BA) - N° 68
  La basilica ‘a deambulatorio’ della via Ardeatina (Basilica Marci) a Roma
La basilica ‘a deambulatorio’ della via Ardeatina (Basilica Marci) a Roma
Campagne di scavo 1993-1996
Edited by Vincenzo Fiocchi Nicolai e Lucrezia Spera
Year: 2020
Edizione: L'ERMA di BRETSCHNEIDER
Series
ISBN: 9788891319661
Binding: Rilegato
Pages: 680
Size: 21,5 x 28 cm
 

Product code: 00013729


 
Soon available
Reccomand to a friend
Subjects:
Abstract Table of contents Authors / Editors
Il volume costituisce l' edizione integrale delle campagne di scavo condotte, dal 1993 al 1996, nella basilica a deambulatorio' della via Ardeatina a Roma, scoperta casualmente nel 1992, grazie alle tracce rivelate da una coltivazione di "erba medica", e identificata con la chiesa fatta realizzare da papa Marco, nel 336, al secondo miglio della strada, dove il pontefice venne sepolto. Si presenta in modo completo la complessa sequenza stratigrafica, che si sviluppa dalle preesistenze della primissima età imperiale all' età moderna, sequenza che permette di ricostruire dettagliatamente le fasi di impianto e utilizzo della basilica funeraria fino al VII secolo, la continuità di frequentazione e i tempi della spoliazione e dell' abbandono dell' edificio. Un' introduzione ripercorre le tappe della scoperta e focalizza la questione dell' identificazione. L' edizione è completa di tutti i materiali (monete, iscrizioni, manufatti in marmo, laterizi, oggetti di uso personale, ceramica, vetri), divisi per tipologie, a firma di vari autori; il gruppo di contributi sui reperti ceramici e sui vetri costituisce una sezione omogenea, corredata di tabelle e di tavole.

The volume conveys the throughout results of the excavation campaigns carried out, from 1993 to 1996, in the ambulatory basilica of Via Ardeatina in Rome, which was discovered in 1992 and identified with the church built by Pope Mark in 336 at the second mile of the road, where the pontiff was buried. The stratigraphic sequence, which develops from the early imperial age to the modern age, is complete and allows to reconstruct in detail the phases of installation and use of the funerary basilica until the seventh century, the continuity of attendance and the times of the plundering and abandonment of the building. The edition is complete with all the materials (coins, inscriptions, marble, bricks, objects for personal use, ceramics, glass), divided by type. The contributions about ceramics and glass findings are included with proper by data tables and in text plates.


Introduzione (V. Fiocchi Nicolai-L. Spera).
1. La sequenza insediativa (V. Fiocchi Nicolai, M.P. Del Moro, D. Nuzzo, L. Spera) [in appendice la Tabella stratigrafica].
2. Catalogo delle tombe (P. De Santis).
3. Le monete e le tessere (M.P. Del Moro).
4. Rivestimenti pittorici e musivi (R. Bucolo).
5. I marmi (L. Spera).
6. Le iscrizioni (D. Nuzzo).
7. I laterizi (A. Felle).
8. Gli oggetti in metallo (D. Nuzzo).
9. Gli oggetti in osso e in avorio (A. Nieddu).
10. La ceramica. 10.1. Ceramica a vernice nera (A. Nieddu); 10.2. Ceramica a pareti sottili (M. Faita); 10.3. Ceramica a vernice rossa interna (M. Faita); 10.4. Ceramica sigillata italica (M. Faita); 10.5. Ceramica sigillata tardo-italica (M. Faita); 10.6. Ceramica sigillata di produzione sud-gallica (M. Faita); 10.7. Ceramica sigillata di produzione orientale (M. Faita); 10.8. Ceramica cosiddetta "marmorizzata" (M. Faita); 10.9. Ceramica invetriata di produzione classica e tardo antica (M. Faita); 10.10. Terra sigillata africana (H. Di Giuseppe); 10.11. Ceramica africana da cucina (A. Leone); 10.12. Ceramica comune da mensa e da dispensa (H. Di Giuseppe, F. Tommasi); 10.13. Ceramica da cucina di età tardorepubblicana e imperiale (G. Zanotti); 10.14. Ceramica a vernice rossa (H. Di Giuseppe, F. Tommasi, G. Zanotti); 10.15. Ceramica medievale (L.S. Michelangeli); 10.16. Maiolica rinascimentale e moderna (E. Smiraglia); 10.17. Invetriata moderna (E. Smiraglia); 10.18. Ceramica maculata verde (E. Smiraglia); 10.19. Terraglia (E. Smiraglia); 10.20. Le anfore (A. Cerrito); 10.21. Le lucerne (A. Nieddu).

11. I vetri (P. De Santis)
12. Relazione antropologica (R. Ciaffi)
Bibliografia

Vincenzo Fiocchi Nicolai

è professore ordinario di Archeologia Cristiana presso l’Università di Roma Tor Vergata e professore di Topografia degli antichi cimiteri cristiani presso il Ponti-ficio Istituto di Archeologia cristiana. Suo principale campo di ricerca è lo studio dei monu-menti paleocristiani del Lazio, con particolare riferimento alle aree funerarie. Altri lavori ha dedicato alla topografia cristiana, alle catacombe e alle chiese di Roma, alla cristianizzazione delle campagne e all’epigrafia cristiana. Oltre a varie campagne di scavo nei monumenti paleocristiani del Lazio, dal 1993 al 2012 ha condotto indagini archeologiche nella basili-ca “a deambulatorio” della via Ardeatina a Roma , da identificare con la chiesa fondata dal pontefice Marco nell’anno 336.


Lucrezia Spera

è professore ordinario di Archeologia tardoantica presso l’Università di Roma Tor Vergata e insegna Topografia cristiana di Roma presso il Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana. Le sue ricerche si sono principalmente incentrate sullo studio di Roma nella tar-da antichità e nell’alto medioevo, con particolare attenzione ai processi di cristianizzazione degli spazi; le analisi più significative sono state rivolte al suburbio sud-orientale, ai com-plessi funerari paleocristiani, soprattutto il cimitero di Pretestato sulla via Appia, ai santuari martiriali e alle vie porticate dirette a questi. Tra le varie indagini sul campo, ha diretto lo scavo dell’insediamento medievale presso la basilica di San Paolo fuori le mura, di cui ha coordinato anche i lavori di allestimento.


Back
Copyright ® 2007-2020 L'Erma di Bretschneider, All rights reserved
L'Erma di Bretschneider Srl - Via Marianna Dionigi, 57 - P.O.Box 6192 - 00193 ROMA (IT)-P.IVA 00980691000
Tel. +39 06.687.41.27 - Fax +39 06.960.38.796
Log in restricted area
e-Mail
Password
Log in
 
 
L'Erma award for Archeology 2019
 
L'Erma award for Art History 2016
 
 
 
 
Info
Where we are
Editorial Guidelines
Publish With Us
Customer Service
Contact Us
Sale Conditions
Site Map
Account
Profile
Order history
Newsletter
L'Erma Awards
L'Erma award for Archeology 2019
L'Erma award for Art History 2016