Benvenuto nel nuovo sito de "L'Erma di Bretschneider". Per una migliore navigazione assicurati di utilizzare la versione aggiornata del tuo browser.
Per scaricare la versione aggiornata del browser preferito clicca uno dei seguenti link:
Hai bisogno di assistenza? Clicca qui
*no text defined* Academia.edu
CHECKOUT
Shopping Cart -
Subjects
Africa
Ancient Near East
Archaeology
Architecture
Art History
Decorative Arts
Egypt
Epigraphy
General Philology
Greek Philology
History
Iconography
Latin Philology
Law
Linguistic / Literature
Middle and far East / Africa / Islam
Mosaics
Mythology / Religion
Numismatics
Painting
Papyrology
Philosophy
Pottery
Restoration / Conservation
Sculpture
Topography / Excavations
Varie
Series and journals
Search  
Advanced search
Start search
Corpus Speculorum Etruscorum. Italia, 8. Musei dell'Etruria Padana. di - Sassatelli Giuseppe | Gaucci Andrea - Corpus Speculorum Etruscorum. Italia (CSEI) - N° 8
  Corpus Speculorum Etruscorum. Italia, 8. Musei dell'Etruria Padana.
Corpus Speculorum Etruscorum. Italia, 8. Musei dell'Etruria Padana.
A cura di G. Sassatelli - A. Gaucci. Testi di G. Baldini, M. Cavalieri, P. Desantis, A. Gaucci, E. Govi, R. Macellari, L. Minarini, A.C. Penzo, C. Pizzirani, G. Sassatelli.
Edited by Sassatelli Giuseppe e Gaucci Andrea
Year: 2018
Edizione: L'ERMA di BRETSCHNEIDER
Series
ISBN: 978-88-913-1705-6
Binding: Rilegato
Pages: 296, 200 ill. B/N
Size: 23 x 32 cm
 
Preview

Product code: 00013107


Price€ 240,00
Qty  
Add to cart
Reccomand to a friend
Subjects:
Abstract Table of contents Authors / Editors
Dalla Premessa
Nel 1981 quando nell' ambito dell' iniziativa del Corpus Speculorum Etruscorum fu inaugurata la serie dei musei italiani con la pubblicazione degli specchi conservati al Museo Civico Archeologico di Bologna (CSE Bologna 1 per gli specchi di collezione e CSE Bologna 2 per gli specchi di scavo di Bologna e territorio) ci si rese immediatamente conto che la ripartizione dei fascicoli del Corpus per musei, tuttora in vigore, presentava qualche problema con particolare riguardo al fatto che per alcuni musei il numero degli esemplari conservati non era sufficiente per programmare un fascicolo autonomo. E già allora all' interno della Commissione Italiana che si occupa del Corpus fu prospettata l' idea di raggruppare in un unico fascicolo tutti gli specchi conservati in musei minori' di una stessa regione che non necessariamente doveva corrispondere ad un assetto amministrativo, ma che poteva anche riferirsi ad un' area culturale e storica. Se si prescinde dal caso un po' particolare di un gruppo di specchi da Palestrina, conservati sia a Palestrina che a Villa Giulia, riuniti in un unico volume per mantenere l' unità del luogo di rinvenimento (CSE Villa Giulia 2), con la pubblicazione di questo fascicolo viene messo in atto, credo per la prima volta in Italia mentre è consuetudine largamente utilizzata per i Musei stranieri, l' accorpamento in un unico volume degli specchi conservati in diversi musei di una stessa regione o area culturale con una soluzione che potrebbe rivelarsi utile anche in altri casi. Questo fascicolo comprende infatti tutti gli specchi conservati negli altri musei, oltre a Bologna, non tanto dell' Emilia Romagna quanto dell' Etruria Padana, una ripartizione che si giustifica pienamente nel caso degli specchi etruschi tenendo conto della coesione culturale del territorio. I musei interessati sono il Museo Nazionale Etrusco Pompeo Aria' di Marzabotto (15 esemplari), il Museo Civico Archeologico Luigi Fantini' di Monterenzio (6 esemplari), il Museo Archeologico Nazionale di Spina a Ferrara (16 esemplari), il Museo Archeologico Nazionale di Adria (3 esemplari), il Museo Civico Archeologico Etnologico di Modena (2 esemplari), i Musei Civici di Reggio Emilia (6 esemplari) e il Museo Archeologico Nazionale di Parma (20 esemplari) per un totale di 68 esemplari. Nei Musei di Marzabotto, Monterenzio, Adria, Spina e Modena sono conservati solo specchi che provengono da scavi di queste località e dei loro rispettivi territori; nei Musei di Reggio Emilia e Parma sono conservati solo specchi di collezione.[...].
Premessa (G. Sassatelli)
Crediti
Abbreviazioni

Catalogo
Museo Nazionale Etrusco P. Aria' di Marzabotto
(E. Govi)
Introduzione
Sepolcreti e abitato (nn. 1-12)
Specchi perduti (A-C)
Specchi da contesti tombali, non riconoscibili tra quelli conservati

Museo Civico Archeologico L. Fantini' di Monterenzio
(A. Penzo - L. Minarini)
Introduzione
Monte Bibele, Sepolcreto di Monte Tamburino (nn. 13-15)
Monterenzio Vecchio, Sepolcreto (nn. 16-18)

Museo Archeologico Nazionale di Ferrara
(A. Gaucci - P. Desantis)
Introduzione
Spina, Sepolcreto di Valle Trebba (nn. 19-23)
Spina, Sepolcreto di Valle Pega (nn. 24-30)
Specchi perduti dai Sepolcreti di Spina (D-G)

Museo Archeologico Nazionale di Adria
(A. Gaucci)
Introduzione
Bottrighe, Sepolcreto di via Spolverin (nn. 31-33)
Museo Civico Archeologico Etnologico di Modena
(R. Macellari - C. Pizzirani)

Introduzione
Monteveglio, Sepolcreto di Monte Morello (n. 34)
Castelvetro, Sepolcreto della Galassina (n. 35)


Musei Civici di Reggio Emilia
(R. Macellari)
Introduzione
Museo Gaetano Chierici' di Paletnologia (nn. 36-41)

Museo Archeologico Nazionale di Parma
(M. Cavalieri - G. Baldini)
Introduzione
Specchi (nn. 42-61)
Figure
Indici
Comparatio Numerorum
Concordanze
Provenienze
Indice cronologico
Indice tipologico
Indice iconografico
Indice epigrafico

Back
Copyright ® 2007-2020 L'Erma di Bretschneider, All rights reserved
L'Erma di Bretschneider Srl - Via Marianna Dionigi, 57 - P.O.Box 6192 - 00193 ROMA (IT)-P.IVA 00980691000
Tel. +39 06.687.41.27 - Fax +39 06.960.38.796
Log in restricted area
e-Mail
Password
Log in
 
 
L'Erma award for Archeology 2019
 
L'Erma award for Art History 2016
 
 
 
 
Info
Where we are
Editorial Guidelines
Publish With Us
Customer Service
Contact Us
Sale Conditions
Site Map
Account
Profile
Order history
Newsletter
L'Erma Awards
L'Erma award for Archeology 2019
L'Erma award for Art History 2016