Benvenuto nel nuovo sito de "L'Erma di Bretschneider". Per una migliore navigazione assicurati di utilizzare la versione aggiornata del tuo browser.
Per scaricare la versione aggiornata del browser preferito clicca uno dei seguenti link:
Hai bisogno di assistenza? Clicca qui
*no text defined* Academia.edu
CHECKOUT
Shopping Cart -
Subjects
Africa
Ancient Near East
Archaeology
Architecture
Art History
Decorative Arts
Egypt
Epigraphy
General Philology
Greek Philology
History
Iconography
Latin Philology
Law
Linguistic / Literature
Middle and far East / Africa / Islam
Mosaics
Mythology / Religion
Numismatics
Painting
Papyrology
Philosophy
Pottery
Restoration / Conservation
Sculpture
Topography / Excavations
Varie
Series and journals
Search  
Advanced search
Start search
I depositi votivi negli spazi del rito. di Parisi Valeria - - Archeologia Classica - Supplementi e Monografie (ARCLM-) - N° 14
  I depositi votivi negli spazi del rito.
I depositi votivi negli spazi del rito.
Analisi dei contesti un'archeologia della pratica cultuale nel mondo siceliota e magno greco.
Parisi Valeria

Year: 2017
Edizione: L'ERMA di BRETSCHNEIDER
Series
ISBN: 978-88-913-0845-0
Binding: Brossura
Pages: 632, 110 ill. B/N
Size: 17 x 24 cm
 
Preview

Product code: 00012940


Price€ 200,00
Qty  
Add to cart
Reccomand to a friend
Subjects:
Abstract Table of contents Authors / Editors
I depositi votivi negli spazi del rito.
Analisi dei contesti per un' archeologia della pratica cultuale nel mondo siceliota e magnogreco.

Sul tema dei depositi votivi la letteratura archeologica ha tradizionalmente mostrato maggiore interesse verso il contenuto della deposizione più che verso la deposizione in sé, proponendo analisi descrittive e formali delle classi di offerte, o addirittura di singoli oggetti d' arte, spesso estrapolate dai dati contestuali. Anche se più recentemente si è iniziata ad osservare una maggiore sensibilità scientifica verso il deposito votivo inteso come categoria archeologica dotata di un alto potenziale per la ricostruzione delle pratiche rituali, è mancato finora uno studio, analitico e sintetico, sul tema.
Da qui l' intenzione di colmare questo vacuum, partendo innanzitutto da una base documentaria ampia e rigorosamente selezionata. Attraverso il censimento completo dei contesti delle aree coloniali di cultura greca della Sicilia e dell' Italia meridionale, in un periodo compreso tra la fine dell' VIII e il IV-III secolo a.C., in modo da poter cogliere gli inizi della pratica devozionale e la sua recessione/trasformazione, il volume propone l' elaborazione di tipologie di deposito, ossia modelli per classificare e differenziare i complessi votivi, in modo da superare il disordine, anche terminologico, che spesso si riscontra negli studi di settore.
Inseriti all' interno del palinsesto della religione greca, i depositi votivi emergono come sistemi complessi in cui gli oggetti, gli spazi, gli attori e i gesti del sacro convivono in stretta relazione. I dati e gli strumenti interpretativi elaborati si propongono come uno strumento utile per leggere il fenomeno delle deposizioni votive nei suoi caratteri generali e specifici, potenzialmente esportabile anche in altri ambiti cronologici e culturali.

Valeria Parisi è dottore di ricerca in Archeologia presso la Sapienza - Università di Roma, dove collabora in qualità di cultore della materia alle attività di ricerca e di supporto alla didattica per la cattedra di Archeologia Classica. È responsabile del coordinamento scientifico e didattico dello scavo in località Saturo (Taranto). Tra i suoi principali interessi di studio e ricerca, larcheologia del culto e la religione greca, con particolare attenzione alla ricostruzione delle pratiche rituali tramite la documentazione offerta dalla cultura materiale, la coroplastica, soprattutto nei suoi aspetti semantici e funzionali, e i temi legati alla colonizzazione greca in Italia meridionale, in particolare in relazione alle fasi iniziali della fondazione delle apoikiai.

INDICE
Prefazione di Enzo Lippolis
Premessa dellAutrice

Capitolo 1
Il deposito votivo come archaeological assemblage. Problemi di definizione e di metodo
1.1 Nota introduttiva
1.2 Pratiche e teorie nella bibliografia archeologica sui depositi votivi
1.3 Impostazione, metodologia e obiettivi

Capitolo 2
La documentazione archeologica
2.1 Introduzione al catalogo
La Sicilia
La Magna Grecia
Capitolo 3
Il deposito votivo come sistema complesso. i livelli di analisi

3.1 Il contesto topografico e le relazioni spaziali
3.2 Le condizioni di giacitura e le modalità di formazione
3.3 La morfologia
3.4 Il contenuto
3.4.1 Manufatti
a. La ceramica
b. La coroplastica
c. I metalli
3.4.2 Resti organici animali e vegetali

Capitolo 4
Il deposito votivo come categoria archeologica. le tipologie
4.1 I depositi di dismissione
4.2 I depositi di fondazione
4.3 I depositi di obliterazione
4.4 Le azioni rituali in giacitura primaria

Conclusioni
Un contributo allarcheologia del culto
Abbreviazioni bibliografiche

INDICE DEL CATALOGO
Back
Copyright ® 2007-2016 L'Erma di Bretschneider, All rights reserved
L'Erma di Bretschneider Spa - Via Marianna Dionigi, 57 - P.O.Box 6192 - 00193 ROMA (IT)-P.IVA 00980691000
Tel. +39 06.687.41.27 - Fax +39 06.960.38.796
Log in restricted area
e-Mail
Password
Log in
 
 
L'Erma award for Archeology 2016
 
L'Erma award for Art History 2016
 
 
 
 
Info
Where we are
Editorial Guidelines
Publish With Us
Customer Service
Contact Us
Sale Conditions
Site Map
Account
Profile
Order history
Newsletter
L'Erma Awards
L'Erma award for Archeology 2016
L'Erma award for Art History 2016