Benvenuto nel nuovo sito de "L'Erma di Bretschneider". Per una migliore navigazione assicurati di utilizzare la versione aggiornata del tuo browser.
Per scaricare la versione aggiornata del browser preferito clicca uno dei seguenti link:
Hai bisogno di assistenza? Clicca qui
*no text defined* Academia.edu
CHECKOUT
Shopping Cart -
Subjects
Africa
Ancient Near East
Archaeology
Architecture
Art History
Decorative Arts
Egypt
Epigraphy
General Philology
Greek Philology
History
Iconography
Latin Philology
Law
Linguistic / Literature
Middle and far East / Africa / Islam
Mosaics
Mythology / Religion
Numismatics
Painting
Papyrology
Philosophy
Pottery
Restoration / Conservation
Sculpture
Topography / Excavations
Varie
Series and journals
Search  
Advanced search
Start search
Scritti africani. di Di Vita Antonino - Di Vita Evrard Ginette | Rizzo Di Vita Maria Antonietta - Monografie di Archeologia Libica (MAL) - N° 38
  Scritti africani.
Scritti africani.
2 volumi - Two Volumes.
Di Vita Antonino
Edited by Di Vita Evrard Ginette e Rizzo Di Vita Maria Antonietta

Year: 2015
Edizione: L'ERMA di BRETSCHNEIDER
Series
ISBN: 978-88-913-0892-4
Binding: Rilegato
Pages: 1026, 800 ill. B/N, 150 ill. Col.
Size: 21,5 x 29 cm
 
Preview

Product code: 00012919


Price€ 600,00
Qty  
Add to cart
Reccomand to a friend
Subjects:

Guarda il video di presentazione / Watch video preview

Clicca per aprire il collegamento.

Recensione Antiquités africaines, 52, 2016

Abstract Table of contents Authors / Editors
Dalla Prefazione:
Antonino Di Vita è giunto in Libia nel 1962, in qualità di Adviser del governo libico per le antichità della Tripolitania, successore di Ernesto Vergara Caffarelli, e da allora per un cinquantennio ha continuato ad occuparsi dell' archeologia della Libia, scavando i suoi monumenti, occupandosi della loro conservazione, del restauro, della valorizzazione, riprendendo anche, da solo o con i suoi collaboratori e colleghi, molti dei lavori lasciati incompiuti dagli Italiani allo scoppio della guerra, al fine di darne le edizioni definitive, interessandosi al contempo alla formazione dei nuovi, giovani archeologi libici che ha voluto accanto a sé in tutte le imprese di scavo e restauro.
Questi volumi raccolgono gli articoli editi durante la sua lunga attività, quasi tutti riguardanti le antichità della Libia e comparsi in molte riviste e volumi miscellanei, molti dei quali non più facilmente reperibili. Essi delineano un quadro dell' ampiezza delle sue ricerche e dei suoi interessi, che spaziano dalla topografia all' urbanistica e all' architettura, dalla pittura ai mosaici, dalla scultura alle produzioni ceramiche, dall' epigrafia alla numismatica, alla storia delle istituzioni: studi sempre volti, partendo dal dato archeologico, a ricostruire il più ampio e complesso contesto socio-economico e storico della Libia antica a partire dall' età tardo-ellenistica e fino all' età romana e bizantina.
Si è deciso di inserire nei volumi anche quella documentazione grafica e fotografica relativa ai lavori di restauro e anastilosi dei monumenti sabrathensi che l' Autore stesso aveva preparato e che purtroppo era rimasta inedita.

Sommario; Premessa, di M.A. Rizzo e G. Evrard; Bibliografia di Antonino Di Vita riguardante l' Africa; Tabula gratulatoria; Articoli: Volume I: Il "limes" romano di Tripolitania nella sua concretezza archeologica e nella sua realtà storica; Archaeological News 1962-1963 (Tripolitania); Questione di metodo; Archaeological New 1963-1964 (Tripolitania); La diffusione del Cristianesimo nell' interno della Tripolitania attraverso i monumenti e sue sopravvivenze nella Tripolitania araba;La villa della gara delle Nereidi presso Tagiura: un contributo alla storia del mosaico romano; Influences grecques et tradition orientale dans l'art punique de Tripolitaine; Patrimoni e prezzi nell'Apologia di Apuleio; Shadrapa e Milk'ashtart déi patri di Leptis ed i templi del lato nord-ovest del Foro vecchio leptitano; A proposito di un disegno settecentesco dell'arco oense di Marco Aurelio e Lucio Vero; Le date di fondazione di Leptis e di Sabratha sulla base dell'indagine archeologica e l'eparchia cartaginese d'Africa; Fenici e Puni in Libia; Un passo dello Stadiasmos tes Megales Thalasses e il porto ellenistico di Leptis Magna; La ricostruzione dell'arco dei Severi a Leptis Magna in un disegno di C. Catanuso ed esistenza e significato di un tetrapilo preseveriano; Leggendo "Topografia e archeologia dell'Africa romana" di Pietro Romanelli: considerazioni, note, segnalazioni; Le necropoli di Sabratha nella storia urbanistica della città; Il mausoleo punico-ellenistico B di Sabratha; Ancora del tetrapilo precedente l'arco dei Severi a Leptis Magna. Una messa a punto; L'ipogeo di Adamo ed Eva a Gargaresc; Lo scavo a Nord del mausoleo punico-ellenistico A di Sabratha. Lo scavo. Le monete; Evidenza dei terremoti del 306-310 e del 365 in Tunisia; Gli Emporia di Tripolitania dall'età di Massinissa a Diocleziano; un profilo storico-istituzionale;Osservazioni sull' urbanistica di Leptis Magna e Sabratha; Il progetto originario del forum novum Severianum a Leptis Magna; Architettura e società nelle città di Tripolitania fra Massinissa e Augusto. Qualche nota; La Libia nel ricordo dei viaggiatori e nell'esplorazione archeologica dalla fine del mondo antico ad oggi: brevi note; L'area sacro-funeraria di Sidret el-Balik a Sabratha; Elementi alessandrini a Sabratha. A proposito di due nuove tombe dipinte d'età proto- imperiale; Attività a Sabratha e a Leptis Magna nel quadriennio 1976-1979; Tripolitania e Cirenaica nel carteggio Halbherr: fra politica e archeologia; Antico e tardo-antico in Tripolitania: sopravvivenze e metodologia; Il teatro di Leptis Magna: una rilettura; Sismi, urbanistica e cronologia assoluta; Influenze alessandrine nel mondo greco e punico del Nord-Africa; Leptis Minus 1973: un'indagine topografico-archeologica e Plan by French Marine Militaire (1884?); Leptis Magna; Leptis Magna. Die Heimatstadt des Septimius Severus in Nordafrika; Studio ed edizione di monumenti ellenistici e romani della Tripolitania antica; Acqua e società nel predeserto tripolitano; Sabratha; Università di Macerata. Missione archeologica a Leptis e Sabratha; Leptis Magna. Tetrapilo dei Severi: filosofia e prassi di un restauro; Il Serapeo di Leptis Magna: il tempio, le iscrizioni, i marmi (con G. Pugliese Carratelli, G. Di Vita Evrard, L. Lazzarini); Una clausura a Sabratha?; Dai mausolei di Sabratha alla tomba dipinta di Zanzur; Prefazione, in I tre templi del lato nord-ovest del Foro Vecchio a Leptis Magna (a cura di A. Di Vita e M. Livadiotti); Liber Pater o Capitolium? Una nota; Leptis Magna. Tetrapilo dei Severi: dal rudere alla restituzione; Culte privé et pouvoir politique à Sabratha dans lAntiquité tardive: l' aire sacro-funéraire de Sidret el-Balik (Libye); Culture grecque et tradition locale dans la tombe d' un mystès tripolitain de l'époque de Claude; Dieci anni di studi e restauri archeologici in Tripolitania (1998-2008) dell' Università di Macerata; Il tesoro di Misurata e la Tripolitania in età tardo-costantiniana: Voci di enciclopedia: Gheriat el-Gharbia, in Enciclopedia Arte Antica, Supplemento I, 1970; Leptis Magna, in Dizionario Enciclopedico Italiano VI, 1970; Libia, in Enciclopedia Italiana, Appendice IV, vol. II, 1979; Libia, in Enciclopedia Italiana, Appendice V, 1993; Sabratha, in Enciclopedia Arte Antica II Supplemento, V, 1997: Recensioni, presentazioni, ricordi: Recensione a S. Stucchi, L'Agorà di Cirene. I lati nord ed est della platea inferiore; Addendum a A.M. Bisi, Scoperta di due tombe puniche a Mellita; Presentazione a O. Mahgiub, A. Chighine, R. Madaro, Nuove ricerche nell'anfiteatro di Leptis Magna; Presentazione a A. Carandini, L. Anselmino, C. Panella, C. Pavolini, R. Caciagli, Gli scavi italiani a Cartagine. Rapporto preliminare delle campagne 1973-1977; Libya antiqua: 1964-1984; Premessa a AA.VV., Il Castellum del Nador. Storia di una fattoria tra Tipasa e Caesarea (I-VI sec. d.C.); Presentazione a C. Frigerio, Un esempio di architettura ellenistica funeraria a Cirene: la tomba S 388; Presentazione a G. Ottone, Libyka. Testimonianze e frammenti; Presentazione a B. Bessi, L.I. Manfredi, Il Mausoleo punico-ellenistico B di Sabratha; Premessa a A. L. Polosa - P. Salama, Il ripostiglio di Mangub A; Premessa a Di Vita et alii, Il teatro di Althiburos. Indagini e ricerche 2007; Conclusioni, in A. Soltani, L.I. Manfredi (a cura di), I Fenici in Algeria. Le vie del commercio tra il Mediterraneo e l' Africa Nera; Presentazione a M. Liverani (ed.), Aghram Nadharif. The Barkat Oasis (Sha' Abiya of Ghat, Libyan Sahara) in Garamantian Times (The Archaeology of Libyan Sahara, II); Ricordo di Ernesto Vergara Caffarelli (1907-1961); In memoriam: Umberto Paradisi (1925-1965); Ricordo di Awad Mustapha Sadawya, Aissa Salem el-Aswed, Mohamed Fadil el-Mayar; Sandro Stucchi (1922-1991) [...].
Back
Copyright ® 2007-2016 L'Erma di Bretschneider, All rights reserved
L'Erma di Bretschneider Spa - Via Cassiodoro, 11 - P.O.Box 6192 - 00193 ROMA (IT)-P.IVA 00980691000
Tel. +39.06.68.74.127 - Fax+39.06.68.74.129
Log in restricted area
e-Mail
Password
Log in
 
 
L'Erma award for Archeology 2016
 
L'Erma award for Art History 2016
 
 
 
 
Info
Where we are
Editorial Guidelines
Publish With Us
Customer Service
Contact Us
Sale Conditions
Site Map
Account
Profile
Order history
Newsletter
L'Erma Awards
L'Erma award for Archeology 2016
L'Erma award for Art History 2016